Per … corso di preparazione al Matrimonio Sacramento

“. . . sfidando la società di oggi Vi preparate ad un Matrimonio Sacramento. Ci si sposa in Chiesa, non tanto per la coreografia di una celebrazione ma perché si risponde ad una vocazione allo stato matrimoniale: è uno stile di vita da assumere, un ruolo da realizzare. Vivere cristianamente il matrimonio significa vivere in maniera differente da una convivenza o da un’unione civile, ma non spegnete mai l’entusiasmo che vi dà il coraggio di vivere il Sacramento del Matrimonio. Sarete accompagnati nel vostro viaggio da un Amico che non vi tradirà mai”.
Queste le parole del nostro parroco don Pierino nell’omelia della celebrazione per i nubendi, che si è tenuta domenica 3 aprile nella Parrocchia S. Paolo Apostolo in S. Maria C.V., a conclusione del percorso di preparazione immediata al Sacramento del Matrimonio.
Come si effettua, nella nostra Parrocchia, il Percorso di preparazione al Matrimonio? Certamente non è un obbligo per raggiungere un pezzo di carta che permetta di sposarsi in chiesa, ma un’occasione per interiorizzare veramente il passo che si vuole affrontare. Luigi Russo ci dice che i ragazzi di oggi affrontano con maggiore coscienza e convinzione questo percorso nonostante l’unione sacramentale sia sempre più in crisi.
Il percorso affronta tematiche riguardanti la vita di tutti i giorni i cui benefici, anche se non sono immediatamente apprezzati, sicuramente saranno rivalutati nella vita di coppia.
L’aspetto sanitario, tenuto dal medico dr. Luigi Russo, aiuta, tra l’altro, la coppia nel cammino di maturazione per una paternità e maternità responsabile. L’avvocato Clementina Rauccio sviluppa l’aspetto civile dei problemi di coppia, aiutando a conservare lo stato di unione. L’aspetto psicologico, invece, viene affrontato da Maria Concetta Ferriero, che esplode le modalità di relazione all’interno della coppia esaltando aspetti come la spontaneità, la sincerità, la relazione con l’altro, la cui diversità, vissuta in comunione, diventa ricchezza.
Trasversale è l’aspetto catechetico, guidato da Anna Angellotti, che accresce la dottrina della Chiesa circa la vita sacramentaria.
A conclusione viene presentato il Rito del Sacramento del Matrimonio da don Agostino Porreca . La liturgia, infatti, aiuta il cristiano a comprendere il mistero che celebra. Segni e parole sono i mezzi che la Chiesa ha a sua disposizione per illustrare e far vivere l’incontro salvifico con il Cristo. Ogni sacramento è esperienza di un incontro dell’uomo di fede con il suo Signore.
Imma Piccolo e Mimmo Merola

 

Visualizza le foto qui